CHI SIAMO 2017-12-14T19:01:36+00:00

Era una mattina di luglio 2013.

Ancora non lo sapevo, ma quel giorno sarebbe diventato memorabile e avrebbe segnato per sempre il mio futuro. Da lì a qualche ora ci saremmo trovati a dirigere tutto l’intrattenimento musicale di un matrimonio all’Excelsior di Venezia.

Io all’Excelsior di Venezia?

La cosa sembrava davvero più grande di me. Era in effetti uno dei primi matrimoni che mi trovavo a dirigere.
Ma torniamo un attimo a quella calda mattina a Venezia.
La cappa di umidità era terribile.
Con me c’era Valerio, volevo lui al mio fianco per un evento così importante. Io avevo suonato parecchie volte in giro per locali, ma stavolta non me la sentivo di affrontare tutto questo da solo.

Ero ansioso

Volevo che tutto fosse perfetto per gli sposi. Così come prima o poi ti sentirai tu, visto che molto probabilmente se stai leggendo, ti trovi a organizzare il tuo di matrimonio e desideri che tutto sia perfetto.
Ma ero anche sollevato in un certo senso, perché Valerio è un mago con il microfono. La sua capacità di supportarmi e di mettere a proprio agio gli invitati è ai massimi livelli.
Come eravamo finiti a Venezia?
I legami si sa, sono importanti. Ma ancora di più lo è la capacità di dimostrare a quante più persone possibili il valore professionale che si più dare in determinate situazioni.
Mesi prima, i due sposi avevano scelto un fotografo per il loro matrimonio da favola. Proprio quel fotografo, che io conoscevo da un po’ di tempo, consigliò ai due di affidarmi tutta la responsabilità della colonna sonora del loro giorno speciale.
Sapeva che potevo essere la persona giusta.
Appresa la notizia, ovviamente ne fui entusiasta, ma al tempo stesso anche un po’ impensierito.
Fino a qualche mese prima ero conosciuto come Dj Omar B e le mie serate erano le stesse di qualsiasi altro dj: una console in un locale da ballo dove mettere dischi per della gente che balla.
Sapevo che c’era di più, ci credevo e lo speravo giorno dopo giorno. Non sapevo ancora bene cosa avrei “fatto da grande” ma la strada dei matrimoni, dopo averla provata con gioia sulla mia pelle, sembrava quella giusta per me.
Ma torniamo a quella calda e afosa mattina a Venezia.
Alle 8 ero pronto a prendere il traghetto per il lido di Venezia insieme a Valerio e tutta la nostra strumentazione. Una volta arrivati inizia il duro lavoro di portare tutte le nostre cose fino al secondo piano, visto che non avevamo ancora dei collaboratori che si occupassero esclusivamente di scaricare, allestire e smontare gli impianti.
Dopo 4 ore la nostra speciale pista da ballo era pronta, insieme ad un impianto luci che avrebbe fatto invidia ai migliori concerti live.
Giusto il tempo di prendere un caffè ed eravamo già operativi di nuovo per coordinare tutti i live a cui gli invitati avrebbero assistito una volta arrivati.
Dopo essersi sposati nella chiesa del Santissimo Redentore in centro a Venezia, gli sposi e tutto il loro seguito hanno preso le barche e ci hanno raggiunto all’Excelsior.

Volevo che tutto fosse perfetto

In primis l’accoglienza, il nostro miglior biglietto da visita. Ecco che arrivano gli sposi.
Lei indossa un bellissimo abito in tulle e pizzo color avorio. Forte di un bel fisico, il corpetto mette in risalto tutta la sua femminilità, mentre l’ampia gonna con dei sobri motivi floreali le da il giusto tocco romantico. Sembra proprio uscita da un film d’altri tempi. Lo sposo è sobrio ed elegante al tempo stesso, indossa un gran bell’abito blu in fresco di lana, lasciando notare il dettaglio di una coppia di gemelli che sembrano messi apposta per coordinarsi con l’abito di lei.
Ricorderò per sempre le emozioni che trasparivano dai loro volti…

Gioia. Complicità. Amore.

Scendono tutti al molo di attracco delle barche e qui gli abbiamo fatto trovare un chitarrista che suonava; non un chitarrista qualunque, ma un veneziano che abita proprio a pochi passi dall’Excelsior, un personaggio con la barba bianca e la chitarra acustica a cui piace da matti il jazz. Non passava di certo inosservato… e nemmeno la sua originale camicia a fiori.
Si è respirata da subito un’aria piena di gioia, con tutti gli invitati sorridenti e spensierati come se fossero in vacanza. Sulle note unplugged del nostro particolare artista e subito dopo con i primi brani messi da me, ci siamo dedicati all’aperitivo.

Sembrava proprio di stare in un film

Durante la cena avevo pensato ad una musica di sottofondo con un duo al piano e chitarra. La chitarra era la stessa di prima, suonata alla “veneziana” dal nostro bel personaggio dalla barba bianca. Spaziando tra brani classici e qualche pezzo alla Amy Winehouse, il momento è stato fantastico. L’atmosfera era al top e lasciava presagire un proseguo della serata unico. Ma le sorprese non erano finite qui: durante la cena abbiamo passato il microfono ad uno degli invitati che ha improvvisato una dedica agli sposi, cantando un pezzo di lirica. Il tutto è stato assolutamente improvvisato.
Come siamo riusciti a fare sta cosa? Merito di Valerio.
Devi sapere che Valerio, prima ancora che arrivino gli sposi, non perde tempo nel conoscere quanti più invitati possibile. Soltanto così riusciamo a creare la giusta atmosfera e a trovare ogni tanto qualche “artista” che contribuisce a rendere la giornata magica.
Tra le persone che abbiamo conosciuto all’inizio dei festeggiamenti, ricordo come fosse ieri il padre della sposa. Io credo che non ci fosse una persona più orgogliosa ed emozionata di lui a quel matrimonio. Non stava mai fermo, voleva che tutto filasse liscio, voleva che anche sua figlia fosse orgogliosa di lui.
Non a caso il primo ballo è stato tra loro due. Un momento molto emozionante.
Verso le 23.00 abbiamo fatto il taglio della torta. Da lì è partita la nostra festa e siamo andati avanti fino alle 3 del mattino, immersi in mille balli e arricchiti da un poderoso impianto luci che per una notte ha fatto brillare Venezia.

Tutto è andato per il meglio

Quando, intorno a te, non vedi altro che volti sorridenti e bacini scatenati, significa che hai colto nel segno.
Questo è ciò che mi hanno scritto gli sposi la settimana dopo il loro matrimonio:

dj per eventi - musica per matrimoni a venezia

Quando un matrimonio viene pianificato per tempo da professionisti e si pensa a tutti i dettagli insieme agli sposi, il risultato è garantito: un evento unico e indimenticabile dove tutti sorridono e si divertono spensierati.

E in tutto questo la musica giusta ha un ruolo fondamentale.

Se anche tu desideri una festa strepitosa e indimenticabile per te e tutti gli invitati al tuo matrimonio, allora non perdere altro tempo, perché ho preparato una piccola sorpresa esclusiva per te, per ringraziarti di aver letto fino a qui.
Vai subito QUI e crea la tua personale colonna sonora… per un matrimonio da sogno!
Ah, poi fammi sapere cosa ne pensi… mi raccomando!
Per un matrimonio da favola,
Omar Bolzan
fondatore di EXCLUSIVE WEDDING
by Dj Per Eventi