Ricordo ancora con tenerezza la storia di Paola e Marco, una coppia venuta da me per organizzare l’intrattenimento musicale delle loro nozze.

Mi raccontarono come fecero a scegliere la canzone del cuore per il loro matrimonio:

fidanzati già da qualche anno, lui decise di regalarle un biglietto per il concerto di Jovanotti che a Paola piaceva moltissimo.

Lei, ignara del progetto di Marco (che andava ben oltre l’evento!) accettò volentieri.

Venne il grande giorno ma lei non immaginava quanto speciale sarebbe stato!
Lui aspettò il momento in cui Jovanotti cantò la canzone “A te” per farle una bellissima sorpresa: prese l’anello, si inginocchiò davanti a lei e le chiese di sposarla!

Immaginatevi che emozione deve aver provato Paola con la proposta di matrimonio amplificata dalla canzone del suo cantante preferito e pure dal vivo!

Quella divenne LA LORO CANZONE e quando per me venne il momento di metterla al taglio torta del loro matrimonio, fecero fatica a trattenere le lacrime dall’emozione.

Anche per me fu emozionante… non lo trovate toccante anche voi?

Ogni brano o genere musicale, può far scatenare delle emozioni diverse in ognuno di noi, a seconda dei ricordi che queste ci fanno rivivere.

Immaginate se al taglio della torta avessi scelto di mettere un’altra canzone, sempre bella, ma non quella di quando Marco diede l’anello alla sua Laura…l’effetto sarebbe stato lo stesso?

Direi decisamente diverso!

Per non rischiare di ROVINARE il vostro giorno più bello, è fondamentale che le scelte musicali di tutti i momenti più importanti vengano fatte proprio COME DIO COMANDA e cioè “di pancia” evitando quindi di cadere su qualcosa che non vi emozioni, non rappresenti la vostra storia e il vostro modo di essere.

O peggio, facendo l’ORRIBILE copiaeincolla da altri matrimoni, con il risultato che al vostro vi perderete tutte quelle emozioni – amplificate dalla musica – che meritano di essere vissute al mille per mille.

Per fare in modo che questo non accada è necessario organizzare tutto nei minimi dettagli e seguire degli step fondamentali, per personalizzare ogni momento e permettervi quindi di avere una colonna sonora cucita – come un vestito su misura – perfettamente su di voi!

Musica per matrimonio: quali sono i 5 step per una colonna sonora perfetta?

Step 1 : Scelta della Location

infografica 5 step musica_ low-02

Qual è lo stile che vi piace, che vi rappresenta?

Medioevale in un castello?

Elegante in una Villa del 700?

Alla moda shabby chic in una cascina o agriturismo?

Non voglio dilungarmi troppo sul tipo di location o come sceglierla, perché questo ovviamente non sarà un articolo che parla di ambienti per matrimoni, ma vorrei in questo primo step, farvi capire perché è importante aver scelto il luogo del ricevimento prima della musica:

Motivo 1. Aver bene in mente la portata dell’evento:

Quante sale avete a disposizione?

Aperitivo in giardino?

Pranzo o cena in una sala interna o barchessa?

Il party serale dove si farà?

Queste sono tutte domande che vi farà chi andrà a costruire il vostro evento musicale. E a queste, naturalmente, potrete rispondere solo dopo aver scelto la location!

“L’errore che commettono alcune coppie è di organizzare tutte le scelte di intrattenimento musicale ancora prima di aver deciso dove verranno realizzate.”

Se avete intenzione di scegliere il duo “Ciccio e Pasticcio” o “dj Skizzo” (ho inventato i nomi) per “fare un po’ di musica” e far contenti i nonni e zii dopo il pasto, allora potete prenotarli anche appena avrete fissato il giorno delle nozze: un posto vale l’altro e il loro servizio sarà esattamente il copia incolla per tutti i matrimoni. Questo sia chiaro!

Ma se siete arrivati a leggere fin qui, immagino che siate propensi ad organizzare tutto nei minimi dettagli.

Aver chiaro dove si svolgeranno i vari momenti vi faciliterà sia sulla scelta musicale che sulla logistica e vi darà quindi un quadro generale della portata dell’evento, per iniziare a strutturarlo alla perfezione in tutte le occasioni in cui la musica sarà necessaria.

Motivo 2. Creare un’ alchimia tra voi, location e musica.

La musica riempirà le stanze, gli spazi e tutti i momenti più importanti del vostro giorno più bello e, come ribadisco, la scelta della location è fondamentale proprio perché dovrà crearsi una perfetta alchimia tra voi, il luogo speciale che vi ospiterà e la musica che andrete a scegliere per quel giorno che andrà ad amplificare ogni ricordo ed emozione della vostra storia d’amore.

Vi sembra che io stia esagerando?

Provate a passeggiare mano nella mano nelle varie sale di un castello sforzesco del ‘400 o in quelle di una villa moderna del ‘900… vi trasmettono le stesse sensazioni?!

Step 2: Scelta dei vari momenti.

infografica 5 step musica_ low-03

Dopo aver scelto il luogo del ricevimento delle vostre nozze è ora di cominciare ad individuare i vari momenti nei quali la musica andrà ad accompagnare voi ed i vostri invitati.

Vi piacerebbe un’entrata al banchetto di grande impatto?

E il taglio della torta…lo volete romantico o vivace?

Ci sono momenti nei quali i vostri gusti sono indispensabili, come ad esempio il primo ballo.

Altri nei quali sarà preferibile adattarli a quelli dei vostri invitati, come ad esempio il party serale.

Solitamente i momenti principali sono:

  • Cerimonia civile in Location (qual’ora si contemplata nel vostro programma)
  • Aperitivo
  • Entrata sposi al banchetto dell’aperitivo
  • Ingresso degli sposi in sala
  • Cena o pranzo
  • Taglio torta
  • Primo balllo
  • Party serale

Ce ne sono ovviamente altri da aggiungere (o da togliere) rispetto a quelli sopra descritti e variano a seconda delle vostre scelte di organizzazione.

Avete ad esempio intenzione di fare qualche balletto coreografico, magari sul genere flash mob?

Vi piacerebbe aprire le danze con il primo ballo? Oppure chiudere con una canzone emozionante…

Ogni momento va contemplato nel programma dell’intera giornata e modellato in base alle vostre esigenze.

La scelta delle varie parti è indispensabile anche per avere il metro di misura del tempo che si vuol dedicare ad ogni momento…

Mi spiego meglio: se avete un aperitivo che dura solo mezz’ora – perché il resto del tempo a disposizione verrà dedicato alla cena o al pranzo – vi sembra il caso di scervellarvi a costruire una playlist di due ore e mezza per quella parte?!

Oppure, se da programma il party dovesse iniziare solo un’ora prima della chiusura imposta dalla location… non sarebbe forse il caso di rivedere leggermente il programma?

Lo dico perché mi è capitato spesso di vedere degli sposi delusi quando, mettendo insieme i vari momenti, arrivavano a capire che non c’era spazio per la festa serale, oltretutto con il rischio che qualche amico (ovviamente a loro insaputa) organizzasse qualche scherzo di troppo ed allungasse ulteriormente i tempi!

Indispensabile quindi valutare bene tutti i vari momenti per dare ad ognuno il giusto spazio musicale e garantire una tempistica perfetta.

banner lungo guida2

step 3 La scelta della musica.

infografica 5 step musica_ low-04


Qui è arrivato il momento di cominciare ad abbozzare le varie scelte musicali.

Quale genere per l’ aperitivo?

Quale canzone per il taglio torta?

Che sottofondo scegliamo per la cena?

Importantissimo che in questo step comunichiate a chi seguirà l’intrattenimento musicale tutti i vostri gusti, il vostro stile, le vostre canzoni preferite, i vostri generi preferiti, gli mp3 che avete nel vostro ipod e smartphone, come vi immaginate ogni momento o che atmosfera volete creare.

In definitiva dovrà sapere ogni minimo dettaglio delle vostre preferenze e dei brani che ricordano la vostra storia per andare ad abbinarle ad ogni momento scelto e strutturare quindi, insieme a voi, l’evento in ogni sua parte.

Non fate assolutamente caso se non avete gusti simili tra di voi, se amate canzoni di generi diversi o se le scelte apparentemente vi sembrano fuori luogo.

Se avete scelto di affidare la regia musicale ad un wedding dj professionista, avrà le capacità che gli permetteranno di poter coniugare in un’unico filo conduttore brani e generi differenti tra loro con assoluta fluidità.

ATTENZIONE però, i vostri gusti sono indispensabili in tutti i momenti, tranne che nel party serale.

Lo ribadisco: se il vostro obiettivo è quello di far divertire gli invitati di tutte le età (non conoscendo i loro gusti preventivamente!) dovete lasciare spazio alla professionalità del dj che capirà “in diretta” cosa gradiscono ballare i vostri ospiti, sempre seguendo le vostre direttive, naturalmente.

step 4 il sopralluogo:

infografica 5 step musica_ low-05

Dopo aver abbozzato la musica per tutti i momenti della vostre nozze è giunto il momento di fare il sopralluogo.

A cosa serve?

Principalmente per 2 motivi:

1) Tecnico: servirà al professionista che avete ingaggiato a valutare la grandezza adeguata della pista da ballo in proporzione agli invitati, l’impiantistica adeguata per ogni sala o area adibita alla musica, il corretto posizionamento delle varie consolle che gli permettano di avere la giusta visuale per far partire i brani al momento giusto e che nello stesso tempo non siano d’intralcio agli allestimenti della location, eventuali spostamenti ecc.

In buona sostanza tutti gli aspetti tecnici per garantire a voi e ai vostri invitati un ascolto di qualità ed una cura dei dettagli estetici.

2) Emozionale: passeggiate mano nella mano nelle sale, nel parco e nelle aree dove si svolgeranno tutti i momenti del vostro giorno più bello e provate ad immaginarli con l’abbinamento della musica scelta…

Riuscite ad emozionarvi pensando al taglio torta o primo ballo?

Riuscite a vedere i vostri invitati mentre prendono l’aperitivo e passeggiano nel parco o nella sala mentre ascoltano il genere o i brani da voi scelti?

Vi vedete entrare nella sala da pranzo accolti tra gli applausi ballando un pezzo dance, rock o di qualsiasi genere di vostro gusto?

Per questo il sopralluogo è necessario: per dare coerenza e realtà a quello che avete scelto, abbinandolo al contesto e perché no, anche pere farvi venire in mente nuove idee e spunti a cui non avevate pensato.

step 5 Elaborazione e definizione

infografica 5 step musica_ low-06

E’ la fase che dura molto molto tempo ma…state tranquilli e rilassatevi!

Dopo aver strutturato ed organizzato l’evento in tutte le sue parti sarà un piacere per voi concentrarvi nei dettagli.

Come?

La musica è praticamente ovunque, in macchina ascoltando la radio, alla tv, nel vostro locale preferito… Ogni occasione è propizia per trovare nuovi spunti!

Sentite qualche canzone che vi eravate scordati?

Un brano a cui tenevate tanto che non vi era proprio venuto in mente?

Un genere particolare che avete ascoltato in un locale alla moda e secondo voi sarebbe azzeccatissimo durante il vostro aperitivo?

Bene: ascoltate, ascoltate ed ascoltate! E qualche settimana prima comunicate aggiunte o cambiamenti al vostro fidato professionista che si preoccuperà di coordinarvi e supportarvi nelle scelte.

Conclusioni

Se seguirete questi semplici passi potete stare tranquilli e come Paola e Marco avrete la colonna sonora del vostro giorno più bello modellata e costruita perfettamente intorno a voi e con quel tocco di personalità che potrebbe lasciare ai vostri invitati un ricordo piacevole, anzi, indelebile del vostro matrimonio.

Forse ora vi sentirete un po’ confusi…è perfettamente normale! Ma ora sapete come fare per trasformare le vostre idee in un sogno realizzabile!

Al Vostro matrimonio di successo!

Omar B.

banner Omar ebook

2017-11-30T10:25:53+00:00 By |Guide pratiche|

Leave A Comment