Conoscete la canzone del famoso gruppo rock francese Noir Dèsir “Le vent nous portera”?

Era il 2001 e la leggenda narra che, al momento di registrarla in studio, la band non riuscisse a renderla abbastanza interessante. O meglio, tutti erano convinti che il brano fosse una bomba, ma mancava proprio quel particolare che la rendesse più originale e che in qualche modo la distinguesse dalle altre.

Il caso volle che proprio quel giorno, nello stesso studio ma in un’altra sala, ci fosse anche il famosissimo Manu Chao che stava lavorando al suo disco.

Ebbene, sentendo la canzone per caso, si offrì di entrare in sala di incisione e quasi per gioco registrò un banalissimo riff di chitarra sul loro pezzo. Indovinate un po’…

Proprio grazie al quel riff di chitarra, il pezzo riscosse un’enorme successo diventando una hit mondiale ai vertici di tutte le classifiche!

Cosa c’entra – penserete voi – la canzone dei Noir Dèsir con l’animazione microfonica di un matrimonio?

Lo capirete dopo avere scoperto i 6 buoni motivi per ingaggiare un animatore professionista da affiancare al Dj del giorno del vostro matrimonio. E vedrete che è proprio come la ciliegina sulla torta.

Può sembrare un piccolo dettaglio ma invece contribuirà a rendere un evento apparentemente normale in una festa meravigliosa, unica e indimenticabile.

Animatore per matrimonio: 6 buoni motivi per ingaggiarlo

1.Presentazione dei vari momenti

Immaginatevi un professionista che vi annunci al microfono nel momento del vostro ingresso all’aperitivo. Sarebbe emozionante vero?

Sottolineare i momenti più importanti, ricordare eventuali spostamenti, introdurre i discorsi dei genitori e degli altri invitati durante la giornata, darà senz’altro quel tocco di personalità in più al vostro evento.

 

2.Gestione degli amici

Avete qualche amico esuberante? Come ho descritto ampiamente in questo articolo ( scherzi matrimonio. Come gestire gli amici) contenere i vostri amici può diventare una faccenda complessa durante tutta la giornata.

L’animatore sarà un alleato prezioso – mentre il dj si sta dedicando alla selezione musicale – perché si occuperà di coordinare e assecondare gli amici in tutte le richieste e nell’organizzazione di eventuali scherzi e farà in modo che non si creino interruzioni nei momenti meno opportuni o non si corra il pericolo di incappare in spiacevoli inconvenienti.

 

3.Tenere alto il livello di coinvolgimento

L’animatore sarà una figura fondamentale durante il party serale, considerando che il dj non conoscerà preventivamente i gusti musicali dei vostri invitati (tanti, diversi tra loro per età e gusti musicali) e dovrà quindi concentrarsi maggiormente sulla selezione dei brani.

Può capitare anche al più navigato tra i professionisti che in qualche momento la musica non sia basti ad intrattenere tutti gli invitati in pista.

L’animatore al microfono saprà dare la giusta scossa nei momenti sottotono coinvolgendo gli invitati, facendoli cantare, ballare e creando un’atmosfera assolutamente di festa. Insomma, sarà quel tocco di energia in più quando ce n’è bisogno.

 

banner lungo guida

 

 

4.Ridurre le distanze

Particolarmente all’inizio del party, quando il dj è dietro ad una consolle e i vostri invitati sono ai bordi della pista, l’animatore posizionandosi come un front man in pista, può diventare l’elemento di congiunzione tra il dj e i vostri ospiti, rompendo il ghiaccio e facendo in modo di trascinare in pista anche i più timidi.

 

5.Controllo dei volumi

E’ risaputo che i dj – anche i professionisti più affermati – hanno un piccolo difetto. Quale? Esagerano leggermente con i volumi! Questo è legato al fatto che, essendo posizionati dietro ai diffusori acustici, non si rendono conto del livello percepito da chi invece sta davanti.

Quel giorno non vorrete mica torturare i vostri invitati con un volume troppo elevato, vero?!

Avendo a disposizione una persona che si dedichi a coordinare il dj anche su questo aspetto, potrete stare tranquilli che ogni momento avrà il volume adeguato, dalla musica più soft scelta per agevolare la conversazione durante l’aperitivo, a quella più alta (senza esagerare ovviamente) del party serale.

 

6.Coordinazione del dj

Avete scelto la canzone per il vostro arrivo oppure per il taglio torta? Capita a volte che la visuale del dj sia nascosta dagli invitati o che il posizionamento della consolle non permetta di vedere ampiamente cosa succede intorno.

Non potete permettervi che il dj faccia partire in anticipo o in ritardo il vostro brano, oppure che al vostro arrivo nessuno si accorga di voi!

Avendo a disposizione una persona che coordini il dj anche nel far partire le canzoni che avete scelto al momento giusto, sarà più facile evitare questi spiacevoli errori.

 

Conclusioni

Parliamoci chiaro: l’animatore microfonico è quel dettaglio di valore da affiancare al dj durante tutta la giornata.

Deve essere una persona elegante, raffinata e nello stesso tempo coinvolgente, ma soprattutto non deve essere invadente e non deve disturbare chi, per un motivo o per l’altro, vuole stare in disparte senza prendere parte in maniera attiva alla festa.

Altra cosa sono gli sbadigli per noia, stile ippopotamo. Quelli dobbiamo proprio prevenirli, coinvolgendo gli invitati nel modo più naturale e spontaneo.

E non dimenticate che i protagonisti indiscussi di quel giorno siete voi sposi. Tutto dovrà ruotare intorno a voi per fare in modo che ogni momento rimanga un ricordo indelebile.
Non vorrete mica passare la giornata con il pensiero che qualcuno alla vostra festa non si diverta, vero?

 

Al Vostro matrimonio di successo!

Omar B.

banner Omar ebook

 

 

 

 

2017-11-30T10:26:53+00:00By |Guide pratiche|
>